I “piccoli oggetti” di India Mahdavi a Parigi

Oggi vi porto in una delle mie mete preferite di Parigi, la boutique dei “Petits Objets” di India Mahdavi.

1-i-piccoli-oggetti-di-india-mahdavi

© Thomas Humery courtesy india mahdavi

India Mahdavi, architetto, designer e scenografa di origini iraniane, vive e lavora a Parigi. È annoverata dalla rivista Time tra i 10 più influenti designer contemporanei.

Qualche immagine che ho condiviso con voi in diretta dalla boutique su Instagram

India Mahdavi ha vissuto tra America, Inghilterra e Francia e traduce la sua eredita culturale in un linguaggio estetico spiritoso e colorato, elegante e sensuale, eclettico con qualche nota vintage.

Il suo stile é riconoscibile in case, hotel, spazi commerciali, interni di aerei e in elementi di arredo.

Lei stessa assicura: «Comme les accessoires personnalisent une tenue, coussins, bibelots et luminaires définissent l’esprit d’un intérieur».

La boutique dei “Petits objets” di 3, Rue las Cases, nasce nel 2011 nel cuore di Saint Germain des Prés, con la voglia di “creare piccoli oggetti e accessori in grado di dare stile agli interni, come una borsa o un gioiello possono donarne ad una silhouette”.

Appena si varca la soglia di questa boutique pensata nei minimi dettagli dall’architetto, si viene travolti dai colori e dalla magia delle sue creazioni.

 

Alcuni degli oggetti della boutique:

Le sue linee sinuose segnano oggetti di diversa funzione e scala. Dai posacenere Smoking /no smoking, ai coloratissimi Bishop in ceramica smaltata (disponibili in 12 colori), in marmo o in legno, sgabelli che all’occorrenza si trasformano in coffee table con l’aggiunta di un vassoio abbinato o del Peanut, vassoio doppio in massello di noce che puó unirne due.

Tantissimi gli accessori per la tavola: Bicefale, il piatto “a due teste” in ceramica smaltata in tantissimi colori; Bi bop a lula, piatto in bambu smaltato e In my bowl, un set di ciotole di quattro grandezze in ceramica smaltata, disponibile in nero, rosa, grigio, arancio, verde e giallo.

Le lampade Alpha, Beta e Gamma, Shadows, Karaba, le Candy chairs, i coloratissimi cuscini e qualche altro elemento di arredo, rimandano allo showroom di 19, Rue las Cases, in cui sono esposti i mobili disegnati dall’architetto.

Objects images via: India Mahdavi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *