#MDW2015_1 Nilufar Depot: Nina Yashar apre al pubblico la sua collezione

Testatina Nilufar DepotIn occasione della settimana del Salone del Mobile di Milano 2015, la famosa gallerista Nina Yashar, fondatrice della galleria di design Nilufar in via della Spiga a Milano, ha aperto al pubblico Nilufar Depot, un magazzino di 1.500 m2 su tre piani in via Lancetti che ospita la sua collezione di più di 3000 oggetti raccolti in 30 anni.

Nel progettare Nilufar Depot l’architetto Massimiliano Locatelli di CLS architetti si è ispirato al Teatro della Scala di Milano, ideando uno spazio in cui accostare e sperimentare gli oggetti che fanno parte della collezione: 3 piani di strutture metalliche ospitano le novità e i grandi classici della galleria. Come nel teatro, gli spazi sono scanditi da quinte e tendaggi, a partire dal palcoscenico centrale e dall’imponente opera d’ottone lunga sei metri, dell’artista Leonor Antunes.

2 3

All’interno delle strutture si vengono a creare delle piccole scenografie, curate personalmente da Nina Yashar, in cui il design all’avanguardia trova il suo spazio accanto a pezzi iconici di Albini, Perriand, Parisi e altri. Pezzi vintage e nuovi disegnati in esclusiva per la galleria da Lindsey Adelman, Michael Anastassiades, Pierre Marie Agin, Michele Balestra, Bethan Laura Wood, Caturegli e Formica, David/Nicolas, Martino Gamper, Massimiliano Locatelli, India Mahdavi, Nir Meiri, Nucleo, Roberto Giulio Rida, Vibeke Fonnesberg Schmidt, Ego Vincente e Osanna Visconti di Modrone.

Come a voler sottolineare la storia della galleria Nilufar, il grande protagonista dell’allestimento è il tappeto: la grande passione di Nina Yashar prende forma con un’ampia selezione di proposte vintage sia in galleria che nel nuovo Depot.

Credits: Ruy Teixeira; Courtesy of Nilufar Depot
Private Dinner

Lo spazio è stato inaugurato con un grande evento privato: una cena placé allestita all’interno del magazzino che ospita la grande collezione di design storico e contemporaneo.

[metaslider id=2453]

Credits: Lodovico Colli Di Felizzano; Courtesy of Nilufar Depot

1 Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *