Patricia Urquiola reinterpreta Officine Panerai a Firenze

Sono riuscita a fuggire 24 ore a Firenze. Mi sono regalata una splendita passeggiata in centro e ho visitato la nuova boutique Officine Panerai in Piazza San Giovanni, riaperta a settembre del 2014, il cui progetto é stato affidato a Patricia Urquiola che ha reinterpretato i codici estetici e tecnici della maison orologiera. Pan Boutique 33 LR L’architetto spagnolo ha interpretato l’identitá della marca, rimanendo fedele al concetto di “bottega d’arte”.

Rispettando la tradizione con uno sguardo moderno e attuale e trovando il giusto legame tra passato e futuro, design e savoir faire, è stata rispecchiata perfettamente la filosofia che il marchio ha perseguito fin da quando l’orologeria Panerai forniva di strumenti di precisione i corpi specializzati della Marina Militare Italiana.Pan Boutique 21 LR Sono stati selezionati materiali tipici e unici: il legno di noce per i soffitti a cassettone, gli espositori degli orologi e i tavoli; il marmo “striato olimpico” per il pavimento; l’ottone, elemento ricorrente in tutte le boutique Panerai che riporta la mente al mare e alle barche, per tavoli, lampadari e per il banco di accoglienza clienti, in versione “anticata” e “cannettata”.

Forte il legame con il duomo di Firenze su cui la boutique si affaccia. La texture del pavimento in marmo “striato olimpico” riprende i decori della facciata di Santa Maria del Fiore. Lo studio effettuato sulla facciata del duomo è evidente nelle stampe appese alle pareti e nei tessuti che rivestono le pareti di fondo della boutique, disegnati e prodotti appositamente da Patricia Urquiola. Pan Boutique 42 LR Al pian terreno, al centro della boutique c’è una grande insegna dal titolo: “Bottega d’arte e archivio storico”. La boutique sarà infatti l’unica in Italia a disporre di una zona di esposizione periodica degli strumenti che provengono dal Museo Storico, che raccontano la storia della marca, e ad avere uno spazio dedicato a un orologiaio, a disposizione per le riparazioni e assistenza ai clienti.

Il secondo piano è dedicato alle vendite speciali; qui, il pavimento è in cotto fiorentino, classico della tradizione fiorentina e si possono ammirare pezzi storici come due pendole, un orologio da pavimento e due torni.

Patricia Urquiola dichiara “La boutique di Firenze ha un’importanza fondamentale, per il suo valore storico, per la sua location e perché ci permette di lavorare sull’identità originaria del marchio. Un esercizio per capire, per riflettere e per onorare i prodomi del successo e gli stilemi che lo rendono contemporaneo.” Pan Boutique 60 LR PHOTOGRAFY | courtesy of Ufficio Stampa Officine Panerai with thanks

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *