Anahi restaurant in Paris, by Maud Bury

Torno a scrivere con la testa al prossimo viaggio. Destinazione Parigi. Dal 24 al 26 gennaio La Chaise Bleue sarà a Maison et Objet!

Come al solito visiterò anche la Ville Lumière in cerca di ispirazione.

Un ristorante che mi incuriosisce da un pò è l’Anahi:

Le restaurant argentin de La Jeune Rue“.

Anahi doveva essere il primo di una serie di interventi previsti dal progetto parigino “La Jaune Rue” partito ad aprile 2014.

“Le bon est Naturel, le Beau est accessible et le goût est unique”

Avrebbe dovuto essere il motto del progetto del milionario Cédric Naudon in risposta alla globalizzazione: tentare di ricreare la vita di quartiere arruolando per la trasformazione designer di fama mondiale e produttori locali.

Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer

Sarebbe stato interessato dal progetto quello che una decina di anni fa era il quartiere dei tessuti e della sartoria parigina.

A due passi da Place de la République, fra la Rue du Vertbois e la Rue Volta, oltre 35 ristoranti, bar e botteghe di alto artigianato gastronomico avrebbero dovuto offrire prodotti francesi di eccellenza e dalla filiera cortissima.

Il progetto, purtroppo, non ha mai visto la luce. Solo alcune delle strutture previste sono riuscite a partire; una sola è ancora aperta e attiva, l’Anahi.

Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer

L’iconico ristorante argentino era stato condotto per 20 anni dalle sorelle Carmina e Pilar, prima che decidessero di ritirarsi e venderlo a Cédric Naudon.

Forse per via della sua storia profondamente radicata nel quartiere, quello che 45 anni fa era stato una macelleria, trasformato poi in ristorante argentino, vive ora indipendentemente (in seguito ad una nuova gestione/proprietà) nonostante segua ancora lo spirito di bello, buono e giusto dei prodotti che dovevano essere alla base del progetto “La Jeune Rue”.
Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer

L’ex macelleria era caratterizzata da un bellissimo soffitto Art Deco che sovrastava le pareti rivestite in piastrelle in ceramica bianca, caratteristiche delle macellerie di quel periodo.

Cédric Naudon assegnò a Maud Bury (architetto che per nove anni aveva lavorato nello studio di Philippe Starck di Parigi, prima di mettersi in proprio e trasferirsi a Barcellona), il compito di reinventare il locale.

Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer

Il piccolo spazio è diviso in due ambienti. Nel primo Maud Bury decise di celebrare la storia dello spazio mantenendo le piastrelle originali in ceramica bianca, impreziosendole riempiendo le parti mancanti con il rame e riprendendo il tema negli arredi e negli ornamenti appesi in bronzo dorato.

Nel secondo spazio le piastrelle bianche sono state sostituite con piastrelle in ottone massiccio. L’effetto scenico è esaltato dai gigantesti bulbi che affollano il soffitto e che illuminano le riproduzioni scultoree delle sagome di salumi e prodotti di macelleria che fanno da sfondo all’ambiente. Il risultato è molto particolare e chic.

I 5 candelabri ecclesiastici che illuminano le finestrature rafforzano l’identità argentina del piccolo spazio, e riprendono in chiave mistica gli altri accenni dorati dello spazio.

Il ristorante serve piatti della tradizione argentina continuando a rispettare il concetto alla base di La Jeune Rue: gli ingredienti alla base delle ricette sono di origine nazionale.

Nella piccolissima cucina c’è spazio a sufficienza solo per accogliere l’equipe dello chef argentino Osvaldo Lupis e Josper, il forno a carbone.

Aperto solo di sera il ristorante accoglie in un’atmosfera resa romantica dall’illuminazione quasi completamente a lume di candela accentuata dalle superfici riflettenti delle sedie e degli arredi.

Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Garance Dorè Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Garance Dorè Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer Anahi Restaurant | Paris | selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) | Via Yatzer

MORE INFORMATION | ANAHI – Restaurant, 49, rue Volta, 75003, Paris

IMAGES SOURCE | Garance Dorè; Yatzer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *