“Proiezioni” di Cristina Celestino per “Una Stanza tutta per sé” | Cantiere Galli a Roma

Fuga fotografica al quartiere Portuense. Nella mia Roma, ultimamente descritta esclusivamente in termini di involuzione e trascuratezza, si respira un’aria diversa. In molti quartieri è possibile cogliere i primi cenni di riqualificazione e valorizzazione.

Ho visitato Cantiere Galli Design, la galleria Secondome e l’atelier di Emilio Farina.

"Proiezioni" di Cristina Celestino | Cantiere Galli Roma | Photography © Giulia Mandetta |Selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com)

Nello spazio di Cantiere Galli Design, nei pressi del Gazometro di via Ostiense, ancora per qualche giorno, è possibile ammirare l’allestimento site specific “Proiezioni” firmato da Cristina Celestino. View Full Post

9 best | Wireframe chairs | Sedie a fil di ferro

9 best | Wireframe chairs | Selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) Sedie dal disegno sottile e geometrico.

Lo spazio non è più occupato da volumi ma da linee pure.

Sedie affilate, taglienti e… comode?

La silhouette pulita ne permette l’inserimento in diversi contesti, adattandosi ad ambienti moderni e storici.

La Chaise Bleue ama molto gli accostamenti di stili diversi. In ambienti belli e senza tempo in cui possano convivere elementi antichi e creazioni contemporanee, queste sedie possono avere un largo uso.

View Full Post

The “Happy Room” by Cristina Celestino for Fendi at Design Miami/2016

The "Happy Room" by Cristina Celestino for Fendi at Design Miami/2016 | Selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) Alla Design Miami 2016 (30 novembre – 4 dicembre 2016), Fendi ha presentato la “Happy Room” della designer friulana Cristina Celestino.

Una VIP room itinerante in cui “sfilano” 12 oggetti di design ispirati ad alcuni dei caratteri distintivi della maison di moda italiana.

Una collezione di arredi femminili e sofisticati con un forte richiamo alle forme arrotondate e ai colori pastello degli anni ’50.

Il tocco di Cristina Celestino è riconoscibile nel sapiente uso di elementi artigianali e nell’inaspettata giustapposizione di materiali e tessuti eterogenei: l’ottone, il vetro, la pelliccia, il velluto e il marmo.

I divani e le poltrone hanno gonne di pelliccia di volpe; il set di tavolini con intarsi di marmi e pietre preziose hanno le sembianze di un orecchino con la sua chiusura.The "Happy Room" by Cristina Celestino for Fendi at Design Miami/2016 | Selected by La Chaise Bleue (lachaisebleue.com) View Full Post

New Opening | London Design Museum by John Pawson, OMA, Arup and Allies and Morrison

Da oggi il London Design Museum ha una nuova sede: l’ex Istituto del Commonwealth a South Kensington.

Dopo 27 anni lascia quello che in passato era un deposito di banane in Shad Thames e che sarà presto trasformato nell’archivio di Zaha Hadid Architects.

Della conversione del palazzo del 1960, icona del Modernismo Britannico, si sono occupati l’architetto inglese John Pawson, che ne ha rimodellato gli interni; gli olandesi OMA e gli studi londinese Arup e Allies and Morrison che hanno adeguato l’involucro dell’edificio ripensando rispettivamente gli aspetti architettonici e ingegneristici. View Full Post