fbpx

About Me & La Chaise Bleue

About Me & La Chaise Bleue

Sono Giulia Mandetta, un’architetto. Vivo e lavoro nella mia amata Roma.
Mi occupo di Architettura e Design d’Interni.
Ripenso ogni ambiente ascoltando e interpretando le esigenze e i gusti di chi dovrà viverlo,
seguendo tutte le fasi della progettazione, dalla ristrutturazione e il design degli interni,
la consulenza su finiture, colori e materiali, alla scelta dell’arredo, dei complementi e degli accessori.
Amo disegnare mobili su misura e seguirne la realizzazione passo passo
nelle botteghe dei miei artigiani di fiducia.
Dal 2014 annoto tutto ciò che mi colpisce e mi ispira sul blog La Chaise Bleue,
che nel tempo si è trasformato nel mio archivio online.
Catturo in scatti fotografici emozioni e ispirazioni nelle mie lunghe passeggiate per Roma
e nei miei viaggi e riporto tutto nel blog.
La Chaise Bleue è il mio Studio di Architettura e Design d’Interni,
il mio Diario e la Raccolta dei miei Scatti Fotografici.

“INSEGUO IL SOGNO DI UNA CASA VIVENTE, SILENTE,
CHE S’ADATTI CONTINUAMENTE ALLA VERSATILITA’ DELLA NOSTRA VITA,
ANZI LA INCORAGGI, CON CENTO RISORSE CHE NOI ARCHITETTI INSEGNEREMO,
ARRICCHENDOLA, CON PARETI E MOBILI LEGGERI, MOVIBILI: UNA CASA VARIABILE,
SIMULTANEAMENTE PIENA DI RICORDI, DI SPERANZE, DI CORAGGIOSE ACCETTAZIONI,
UNA CASA ‘PER VIVERLA’ NELLA FORTUNA E ANCHE NELLE MALINCONIE.”
Giò Ponti (1973)

Chi sono e perchè questo studio/blog si chiama “La Chaise Bleue”?

Chi sono?

Ho mosso i primi passi tra i tavoli da disegno dello studio d’ingegneria del mio papà dove ho sempre respirato idee che prendevano forma sui tavoli da disegno.

Ho studiato Architettura all’Università degli Studi di Roma La Sapienza e, l’ultimo anno, a Parigi, all’École Nationale Supérieure d’Architecture Paris Val De Seine.

Dopo la laurea ho collaborato con diversi studi di architettura di Roma e nel frattempo seguito le attività dello studio di papà che si occupa di impianti sportivi.

Ho sempre avuto una grande passione per la casa e il design. Mi emoziona ascoltare le esigenze delle persone che abiteranno uno spazio, interpretarle e aiutarle nella realizzazione dal punto di vista tecnico ed estetico.

Ho lavorato per alcuni anni in un grande showroom di design di Roma. Lì ho capito quanto sia importante progettare gli ambienti avendo già in mente l’arredo e gli altri oggetti che dovrà contenere. 

Negli anni mi sono innamorata dei materiali e dei tessuti imparando a combinarli tra loro per dare ad ogni stanza un sapore originale che renda gradevole la vita dei suo occupanti.

Piano piano ho portato la mia creatività nello studio e mi occupo in prima persona di Architettura e Design d’Interni.  

Nel 2010 è nata la mia prima bambina e ho sentito di volermi dedicare totalmente a lei e al suo fratellino nato due anni dopo.

Per qualche anno ho quindi rallentato l’attività professionale continuando a seguire ristrutturazione e restyling per amici e familiari. 

Nel 2014 è nata l’idea di creare un blog (lachaisebleue.com) per raccogliere le mie ispirazioni, le mie emozioni, i miei gusti e i miei colori.

Ora posso dedicarmi nuovamente a tempo pieno al mio lavoro e sono pronta ad aiutarti a ripensare la tua casa.

Lo Studio & il Blog

LCB|LAB è uno Studio di Architettura e Design d’Interni.

LCB|BLOG è il Diario delle mie Ispirazioni.

LCB|FOTO è la Raccolta dei miei scatti.

Ripenso ogni ambiente ascoltando e interpretando le esigenze e i gusti del mio cliente, guidandolo in tutte le fasi della progettazione, dal design degli interni alla consulenza su finiture, colori e materiali. 

Amo disegnare mobili su misura e seguirne la realizzazione passo passo nelle botteghe dei miei artigiani di fiducia.

I miei progetti sono la sintesi di idee italiane e francesi, con qualche influenza dal design scandinavo.

Passo ogni attimo che mi rimane fra il lavoro e la famiglia con il naso infilato fra riviste, siti e blog di interior design. Raccolgo tutto quello che mi colpisce e mi emoziona.

Con la mia inseparabile Nikon e i suoi obiettivi 17-50mm e 70-300mm raccolgo spunti passeggiando per Roma, Milano e Parigi; girando il mondo con mio marito e i bambini; seguendo gli eventi e le fiere del mio settore.

Da dove viene il nome “La Chaise Bleue”?

La Chaise Bleue di Claude Boujon è un libro francese che ho portato ai miei bambini da uno dei viaggi di lavoro a Parigi.

Racconta di due cani, Botolo e Bruscolo, che si aggirano raminghi in un deserto noioso e uniforme.

Un giorno trovano una sedia. Una sedia blu sola in mezzo al nulla.

I due amici cominciano a giocarci e la sedia in mezzo alla sabbia si trasforma in mille oggetti diversi: un rifugio, una slitta, una nave, un circo, una macchina da corsa.

Poi arriva un cammello che fa con la sedia l’unica cosa “ragionevole” da farsi. Si siede.

Siamo sicuri che questo sia il destino di una sedia nel deserto?

L’autore mette in evidenza una divisione netta fra chi ha perso la capacità di vedere il mondo e chi invece ne sa cogliere i movimenti più profondi, manifestati dalla banalità dei piccoli eventi quotidiani.

Con il mio lavoro tento di vestire gli ambienti in cui si vive la quotidianità con oggetti che possano stimolare l’immaginazione.

Ogni oggetto che inserisco in un progetto è la mia “Chaise Bleue”.

2 Comments

  1. 29 Giugno 2019 / 1:20 PM

    Ciao Giulia complimenti per le cose che scrivi e le immagini/sensazioni che riesci a trasmettere … 🙂 ….

    • La Chaise Bleue
      Autore
      30 Ottobre 2019 / 9:28 AM

      Grazie Roberto!!! È tanto che non scrivo… dovrei farlo più spesso! Quasi quasi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter!

Porterai nella tua casa lo stile di La Chaise Bleue ricevendo un’e-mail al mese con i miei consigli, le novità, gli aggiornamenti!

* indicates required