Il nuovo volto degli store Sergio Rossi

La nuova identità degli store di Sergio Rossi è stata presenta in anteprima a Parigi, in Rue Faubourg Saint-Honoré. La designer Cristina Celestino ne ha curato il décor, integrandolo nel progetto realizzato dall’architetto Marco Costanzi. Elementi di arredo caratteristici di un elegante salotto, divanetti vis à vis, poltroncine avvolgenti e coffee table, donano allo store di Parigi un’atmosfera contemporanea dalla femminilità colta e ironica. Forte il richiamo alla storia della maison attraverso alcuni dei suoi elementi più iconici come il tacco sr1, evocato dai piedini degli imbottiti o il nabuk che riveste il telaio delle specchiere. La finitura delle pareti in cui si possono…

Condividi:

“True Velvet” di India Mahdavi per Pierre Frey

“Le velours est l’une des seules matières qui soit à la fois sensuelle et qui prend la couleur d’une façon aussi lumineuse et profonde. J’aime manier les contrastes entre les jeux graphiques et les palettes vives et intenses. Avec cette collection, le velours prend une autre dimension, à la fois plus enveloppante et joyeuse, à l’image de tout ce que j’aime. » India Mahdavi, la regina dei colori, disegna per Pierre Frey “True Velvet”,  una collezione di velluti che rispecchia il suo stile: policromo e cosmopolita, fatto per illuminare gli interni di tutte le latitudini.

Condividi:

Mappature | VDA – Valentina Dell’Amore

Nei 27 scatti di “Mappature”, Valentina Dell’Amore, interior designer e fotografa romana, racconta la sua interpretazione dello spazio come dimensione viva dell’abitare. In ogni immagine il vuoto tra il soggetto e l’osservatore è vivo e indaga sul misterioso susseguirsi degli eventi. Oggetti, architettura e paesaggio si caricano di memorie, significati e stratificazioni attraverso inquadrature, punti di vista diversi e giochi di luce ed ombra.

Condividi:

Loft Metropolitano IM di Matca Studio

OPEN HOUSE 2017 | INTERNI ROMANI Un loft nell’eclettico quartiere di Torpignattara, nel palazzo del famoso murales del duo artistico degli Herakut. I proprietari, un regista teatrale e una curatrice, entrambi  free lance creativi, chiedono agli architetti Tania Castagno e Mario Augusti (Matca Studio) uno spazio dinamico: accogliente ed intimo negli spazi privati, funzionale e pratico nelle zone studio. La casa si articola su due livelli. Lo spazio è fluido, senza porte, tranne per gli ambienti di servizio. Una scala in ferro, bianca ed essenziale, collega il piano inferiore con quello superiore. Ovunque sono disseminati i libri e le bellissime fotografie di…

Condividi:

Casa Nave a Testaccio di Emanuela Petrucci Architetto

OPEN HOUSE 2017 | INTERNI ROMANI Un appartamento di 60 mq nel cuore di Testaccio, di fronte al nuovo Mercato. Un’area storica di Roma, dove l’anima della tradizione e dell’innovazione – garantita da nuovi interventi di riqualificazione del Mattatoio, Piazza Testaccio ed il Mercato stesso, la rendono una delle zone più amate e vivaci della Capitale. L’obiettivo dell’architetto Emanuela Petrucci  era quello di rendere funzionale una casa piccola e luminosa. Per farlo ha fatto realizzare artigianalmente su suo disegno arredi eleganti, mimetici e capienti che sono stati ecletticamente mixati con arredi vintage personalizzati, lampade realizzate ad hoc e soluzioni più economiche per…

Condividi:

LOFT Co55 di Architects at Work (AAW Studio)

OPEN HOUSE 2017 | INTERNI ROMANI L’attico di un edificio razionalista degli anni ’60 nel centro storico di Roma, a due passi da Campo de’ Fiori. Gli architetti di Architects at Work (AAW Studio) hanno riportato a nudo la struttura portante di travi e pilastri in calcestruzzo armato per risaltarne la sequenza. Un loft dal forte sapore industriale scaldato dal pavimento a plance in rovere naturale e mitigato dai colori pastello delle pareti. La continuità con il terrazzo che costeggia tutto l’appartamento è operata tramite ampie finestrature. Il tavolo da pranzo e la cucina sono realizzati su misura in acciaio e…

Condividi:

Casa Catone di Massimo Adario Architetto

OPEN HOUSE 2017 | INTERNI ROMANI Un appartamento in un palazzo costruito subito dopo l’Unità d’Italia. L’architetto Massimo Adario decide di preservare la distribuzione convenzionale iniziale: 6 ambienti collegati tra loro tramite un corridoio con un solo bagno. Ne ricava 3 bagni e mantiene l’impostazione iniziale che attribuiva ad ogni ambiente una funzione. La valorizza sottolineando ogni funzione con un colore. Le pareti delle stanze sono dipinte con colori sempre diversi che prendono spunto dai pavimenti palladiani originali. La scelta degli arredi rimarca poi l’indipendenza di ciascun ambiente. Unica eccezione, lo studio che fa da cerniera tra soggiorno e cucina e…

Condividi:

Casa Baccina di Massimo Adario Architetto

OPEN HOUSE 2017 | INTERNI ROMANI Un appartamento all’ultimo piano di un caratteristico edificio nel quartiere Monti, a ridosso del Foro di Augusto. Alla dimensione relativamente piccola degli interni, il progetto dell’architetto Massimo Adario risponde con una ricchezza che vuole essere, prima che dei materiali, del disegno della distribuzione e del dettaglio. L’attuale configurazione è il risultato dell’accorpamento all’appartamento originale, dell’ultima rampa delle scale condominiale e del locale posto sul tetto che un tempo conteneva i depositi dell’acqua. La configurazione iniziale era abbastanza convenzionale: un piccolo soggiorno, un corridoio, una piccola camera ed una minuscola cucina collegata ad un altrettanto piccolo…

Condividi:

OPEN HOUSE ROMA 2017 | INTERNI ROMANI

Anche quest’anno Open House Roma 2017 ha aperto al pubblico, per un weekend, le porte di oltre 200 siti della capitale notevoli per peculiarità architettoniche e artistiche. Tante le case private aperte ad appassionati di architettura e arte che hanno avuto la possibilità di ascoltare l’evoluzione dei progetti direttamente dalla bocca di architetti e progettisti. La Chaise Bleue ha selezionato i 5 interni romani che ritiene più significativi e in linea con il suo stile. CASA BACCINA – Massimo Adario Architetto PHOTO | Birgitta Wolfgang / Sister Agency CASA CATONE – Massimo Adario Architetto PHOTO | Birgitta Wolfgang / Sister Agency LOFT Co55 – Architects…

Condividi:

Apartment Roma | Quincoces-Dragò

Un appartamento a Roma per una famiglia dai gusti milanesi. Il progetto su misura degli architetti David Lopez Quincoces & Fanny Bauer Grung trasforma lo spazio del 1920 per adattarlo a una coppia con un bambino. Squadre di artigiani calati dalla Brianza realizzano un prodotto sartoriale per i giovani padroni di casa, appassionati di design d’autore. L’appartamento era inizialmente caratterizzato da una distribuzione classica: grande ingresso, soggiorno-pranzo, corridoio con cucina e bagno e due camere da letto. Lo Studio Quincoces-Dragò separa nettamente la zona giorno dalla zona notte. La cucina sostituisce l’ingresso. La stanza del bimbo occupa lo spazio precedentemente adibito alla…

Condividi:

“Matrice” di Giuseppe Penone al Palazzo della Civiltà Italiana di Roma

“Un popolo di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori, di trasmigratori.” Ci accoglie così il Palazzo della Civiltà Italiana. La gigantesca opera di epoca fascista, realizzata nel quartiere Eur a Roma per l’Esposizione Universale del 1942, e mai utilizzata, dal 2015 è nuovo headquarter della maison Fendi. Dal 27 gennaio 2017, nell’ala esposizioni, la Maison romana ospita “Matrice” di Giuseppe Penone.

Condividi:

Loft Apartment in West Melbourne by AA Architects (Adrian Amore Architects)

Un’ex fabbrica di burro di West Melbourne si trasforma in un suggestivo loft. Gli AA Architects (Adrian Amore Architects) regalano una nuova forma alla vita domestica: aboliscono le mura rettilinee convenzionali, sostituendole con forme sinuose. Lo spazio, fluido e intricato, si snoda attorno alla scala scultorea di collegamento fra il loft e la terrazza panoramica affacciata sul paesaggio urbano di Melbourne. La scelta di una tavolozza monocromatica bianca fa parlare i volumi e le curve. Qualche elemento color carbone scandisce i diversi ambienti della casa.

Condividi:

9 best | Wireframe chairs | Sedie a fil di ferro

Sedie dal disegno sottile e geometrico. Lo spazio non è più occupato da volumi ma da linee pure. Sedie affilate, taglienti e… comode? La silhouette pulita ne permette l’inserimento in diversi contesti, adattandosi ad ambienti moderni e storici. La Chaise Bleue ama molto gli accostamenti di stili diversi. In ambienti belli e senza tempo in cui possano convivere elementi antichi e creazioni contemporanee, queste sedie possono avere un largo uso. “MY CHAIR” di Ida Linea Hildebrand per FRIENDS & FOUNDERS “LIVIA” di Gio Ponti per L’ABBATE “SUPERLEGGERA” di Gio Ponti per CASSINA “TÍMIDA CHAIR” di Paulo Pedrø-Venzon “OUD CHAIR” di Christophe Delcourt “ALPINA COLLECTION CHAIR” di Ries…

Condividi:

Scrivimi